Tramite l’App di iLiveMusic, Pierniente è stato selezionato per la quarta serata del contest di It’s Up 2U. Il giovane artista romano si esibirà live sul palco di Largo Venue sfidando le altre nuove proposte in gara.

Pierniente è un cantautore influenzato principalmente dall’esplosione dell’indie-rock che la scena musicale italiana sta attraversando, di cui Roma si sta facendo porta bandiera. Un mood trascinante, frenetico che avvolge storie d’amore e di quotidianità spensierata fatta di cose semplici.  Interessante l’uso delle chitarre con sonorità New Wave unite a tastiere indie e alla batteria elettronica.

Dopo l’uscita dei primi due singoli “Anzi peggio” e “Conchiglie“, Pierniente in esclusiva ad iLiveMusic annuncia di essere pronto a lavorare al suo primo Album di inediti.

Partiamo dal principio, come e quando è nata la tua passione per la musica? Quando hai scoperto che questo tuo interesse andava oltre il semplice hobby?

Il fatto che io non riesca a ricordare il momento preciso probabilmente vuol dire che è nato tanto tempo fa! Da un giorno all’altro so solo che ho iniziato a suonare il piano, a guardare MTV e il Festivalbar. Nonostante questa lungo percorso, però, la musica per me è stato ed è solo un modo per comunicare. Se non esistesse, userei altri modi.

Da dove nasce il nome “Pierniente”?

È venuto in mente a mio fratello mentre stavamo parlando insieme al telefono. Mi piace perché in questo nome c’è un po’ di me e un po’ di niente.

Se potessi scegliere di fare una collaborazione con un altro musicista chi sceglieresti?

Sceglierne uno è difficile… tra gli internazionali credo Luke Pritchard dei Kooks. Ho imparato a suonare la chitarra guardando i video delle versioni acustiche dei loro pezzi e le sue cover di Bob Dylan. Tra gli italiani mi piacerebbe poter fare un karaoke con Tommaso Paradiso; possibilmente con basi MIDI di bassa qualità.

Cosa pensi della scena musicale italiana dell’ulitmo periodo?

Ascolto tantissimo l’indie italiano e sono contento che ci sia tutto questo fermento a livello nazionale. In realtà non sono certo che si possa chiamare indie ma va beh, questi discorsi hanno rotto il c***o a tutti! Sono contento soprattutto perché siamo finalmente riusciti a togliere di mezzo tutti quei pezzi in cui si preferiva il bel canto rispetto ai messaggi e alla credibilità dell’artista (che per me è una cosa fondamentale).

Pierniente

Cosa ha spinto Pierniente a partecipare ad It’s Up 2U? Pensire di essere selezionato?

Mi è piaciuto molto come format e la gente che ci lavora è davvero appassionata. Ho percepito energie positive attorno a questa serata.

Un’App gratuita come quella di iLiveMusic, che mette in contatto musicisti ed organizzatori di eventi, come pensate possa essere utile nel mercato musicale italiano?

L’idea è davvero fica! Pensare di poter mettere in contatto musicisti e organizzatori in modo così diretto può essere davvero utile per trovare date per emergenti, soprattutto ora che il mercato musicale è così vasto!

Hai a disposizione un “grazie” speciale, a chi lo dedichi?

Mamma e papà!

Cosa farai nei prossimi mesi? Hai Nuove date, nuove idee di performance, collaborazioni etc etc?

Dopo aver rimesso in ordine le tante idee che ho in testa, vorrei iniziare a registrare il mio nuovo album. Le premesse sono buone, secondo me uscirà qualcosa di forte!

LINK

Facebook

Instragram

Spotfy

Youtube