Live Concerto Mark Lanegan @ Orion, Ciampino 4 Marzo 2015

Per la serie foto inutili che si scattano ai Live Concerto con gli smartphone  numero 26 potete non crederci ma lui è Mark Lanegan.  Un cinquantenne che ha battezzato la scena grunge di Seattle per poi percorrere e riproporre le viscere più nere e profonde del folk blues americano. Anch’egli un cantastorie (storyteller lasciamolo agli anglofoni) capace di raccontare la desolazione e i demoni propri dell’uomo con un fare spicciolo e mai consolatorio alla True Detective.

Live Concerto Mark Laneghan sul palco dell'Orion di Ciampino il 4 marzo 2015

Live Concerto Mark Laneghan sul palco dell’Orion di Ciampino il 4 marzo 2015

In questo Live Concerto, Mark Laneghan resta immobile come un cactus in un deserto di vernice nera, tanta fissità lo tramuta in un totem da adorare. Ha il carisma di chi ha vissuto dieci vite in una e risulta convincente anche quando propone alcuni pezzi dell’ultimo album con tanto di sintetizzatori ipnotici, riverberi new wave e perfino raggi di sole capaci di illuminare nuovi scenari musicali meno tormentati. Anche se in ballate nere come “I am the wolf” il lupo perde il pelo ma non il vizio continuando a graffiare con la sua voce. Con gli stivali sporchi di polvere americana, non c’è niente da chiedere ma solo da restare fermi ad ascoltarlo.

Artista

Marc Laneghan

Location

Orion – Viale John. Fitzgerald Kennedy, 52, 00043 Ciampino RM

Data Concerto

4 Marzo 2015

Generi

  • Folk
  • Americana
  • Alternative rock
  • Grunge
  • Stoner rock

Il Brano Più Conosciuto

Album In Studio

  • 1990 – The Winding Sheet
  • 1994 – Whiskey for the Holy Ghost
  • 1998 – Scraps at Midnight
  • 1999 – I’ll Take Care of You
  • 2001 – Field Songs
  • 2004 – Bubblegum
  • 2012 – Blues Funeral come Mark Lanegan Band
  • 2013 – Imitations
  • 2014 – Phantom Radio
  • 2017 – Gargoyle

Con Isobel Campbell (voce femminile dei Belle & Sebastian)

  • 2004 – Ballad of the Broken Seas
  • 2008 – Sunday at Devil Dirt
  • 2010 – Hawk

Con Duke Garwood

  • 2013 – Black Pudding