A pochi mesi di distanza dell’’ultimo lavoro “#CellettiBlue” abbiamo intervistato Alessandra Celletti, pianista di fama internazionale che ci ha raccontato il nuovo progetto cross-mediale “LoveAnimals” in uscita il 20 marzo in concomitanza della
giornata mondiale della felicità.

Ciao Alessandra, “Love Animals” è un album dedicato agli Animali che hanno fatto parte della tua vita. Ogni canzone parla di un animale al quale sei legata: in che misura ognuno di essi ha contribuito a portare una quota di felicità nel tuo percorso esistenziale ed artistico?

Ognuno ha dato il suo 100%. Ogni animaletto che ha fatto parte della mia vita mi ha donato qualcosa di unico e mi ha insegnato un tipo di comunicazione speciale e profonda. Nel rapporto con gli animali non ci sono mediazioni ed è sempre tutto autentico. Così come nell’arte.

Abbiamo detto che Love Animals è un progetto cross mediale, ossia prevede la realizzazione di un cofanetto di musica e animazioni con un cd e un dvd . Raccontaci della tua collaborazione con Paola Luciani, illustratrice riconosciuta a livello internazionale per il suo inconfondibile stile poetico e onirico che ha reso visibile agli occhi di tutti le storie di Pedro, il tuo gatto e l’asinello. Come è nata la collaborazione, Quali sono state le indicazioni che vi siete date per riuscire a fondere perfettamente il racconto sonoro e quello visivo?

Per me la collaborazione con Paola Luciani è un grande onore. Anni fa lei mi chiese di poter utilizzare un brano del musicista inglese Mark Tranmer eseguito da me al pianoforte per Island, un suo cortometraggio. Rimasi letteralmente incantata dai suoi disegni e dal suo modo di animarli con delicatezza e intensità e fui felice di contribuire con la mia musica. Così, circa un anno fa, quando ho cominciato a immaginare “Love Animals” ho pensato a quanto sarebbe stato bello coinvolgerla in questo progetto. Il suo “sì” mi ha reso felice e ci siamo messe subito all’opera. Non ci siamo scambiate molte indicazioni. Siamo naturalmente sulla stessa lunghezza d’onda. Condividiamo una visione della vita e dell’arte molto simile e spesso ho la sensazione che ci miglioriamo a vicenda.

Se dovessi scegliere un fotogramma che porti nel tuo cuore quale sceglieresti?

Quel fotogramma in cui suono il mio pianoforte volando su una nuvoletta bianca, mentre sotto un asinello balla con la sua amata…Un’immagine un po’ surreale, ma che mi rispecchia molto.

LOVE ANIMALS DONKEY SONG

In questo progetto cosí personale hai deciso di metterti in gioco completamente utilizzando la tua voce, oltre che il tuo piano, per rendere ancora più efficace il racconto di questi pezzi della tua anima. Quali sono stati gli ostacoli che hai dovuto superare e quali di conseguenza i ricordi che ti restano dentro alla fine di questo lavoro tanto sublime quanto intenso?

Grazie tantissimo per questa domanda. E’ vero: con Love Animals ho deciso di mettermi in gioco totalmente. Sicuramente svelare la propria voce è come mettersi a nudo, ma in questo progetto mi sembrava fosse necessario. Io non sono una cantante e quindi ce l’ho messa tutta per affrontare gli ostacoli “tecnici” e anche emotivi. All’inizio ogni volta che cominciavo a cantare davanti al microfono il cuore cominciava a battere troppo veloce. Ma il desiderio e la felicità di esprimermi anche attraverso la voce sono stati più forti e alla fine sono riuscita a cantare tutte le canzoni controllando le emozioni attraverso l’ amore.

Un’artista come te, che ha un seguito importante sia in Inghilterra che negli Stati Uniti, che ha collaborato con tantissimi artisti italiani e internazionali tra cui Gianni Maroccolo, Claudio Rocchi, Marlene Kuntz, Franco Battiato e il mitico Hans Joachim Roedelius , ha accettato una sfida come questa producendo questo album attraverso una piattaforma di crowdfunding. È una modalità che ti è piaciuta ? Quali sono state le influenze esterne che questo tipo di scelta ha portato coinvolgendo tantissime persone che si sono appassionate a questa avventura artistica collettiva?

Avevo già utilizzato il crowdfunding per altre mie avventure musicali, tra cui il tour “Piano piano on the road” che nel 2013 mi ha permesso di fare concerti col mio pianoforte a bordo di un camion. Molti miei lavori discografici sono stati prodotti da etichette prestigiose: l’italiana Kha Records, l’inglese Ltm e la nord-americana Transparency. Tuttavia la produzione tramite il crowdfunding aggiunge qualcosa di speciale: l’entusiasmo di tante persone che alla fine ti vogliono bene perchè hanno fatto un pezzo di strada insieme a te e ti hanno permesso di realizzare qualcosa in cui credi.

Sono previste uscite pubbliche, concerti dove potremo ascoltare e farci travolgere dalle emozioni veicolate da Love Animals?

Io lo spero tantissimo. Al momento a causa dell’emergenza sanitaria le attività pubbliche, tra cui i concerti, sono interrotte. Di recente ho dovuto annullare un concerto a Catania a cui tenevo molto. Ma io sono fiduciosa che si possa ripartire presto: mi mancano gli abbracci delle persone che vengono a salutarmi dopo i concerti e non vedo l’ora di buttarci alle spalle questo momento critico e di cantare dal vivo. Sarà stupendo coinvolgere tutti con il mio amore per la musica e per gli animali.

LINK UTILI PER SAPERNE DI PIÙ

Servizio Tg2 su ” Love Animals”: https://www.youtube.com/watch?v=UVcE8kv-RfM&feature=youtu.be

Sito Alessandra Celletti: www.alessandracelletti.com

Sito Paola Luciani: www.paolaluciani.it

Spotify Alessandra Celletti: https://open.spotify.com/artist/0BbHILJDz4eN90gbl1mHZj

Facebook Alessandra Celletti: https://www.facebook.com/cellettialessandra/

Instagram Alessandra Celletti: https://www.instagram.com/alessandracelletti_official/

Youtube Alessandra Celletti: https://www.youtube.com/channel/UCPwawAF6wqOqPmuGNqR9Ybg